In un evento ricco di tradizioni e simboli quale il matrimonio, non si può fare a meno, per il proprio bouquet, di conoscere un po’ il significato dei fiori più comuni. Che, ricordiamo, è rigorosamente da lanciare: non è elegante consegnarlo alla migliore amica il giorno del vostro matrimonio; le altre invitate ci rimarrebbero male; ecco perché deve essere il fato a stabilire chi convolerà presto a nozze!

Ma quali fiori scegliere per il bouquet da sposa? La scelta è ampissima e rispetta gusti personali e stile dell’abito: dalle rose più romantiche ai freschi tulipani, ai fiori di campo, agli eccentrici e allegri girasoli. Ma attenzione, vanno preferiti i fiori di stagione: il bouquet da sposa deve resistere tutto il giorno, bistrattato e senz’acqua.

La rosa

È sicuramente il fiore più comune: tutte le rose in genere simboleggiano infatti l’amore felice. In particolare il significato delle rose più comuni ed utilizzate è:

  • bianca, sinonimo di purezza e candore;
  • rosa indica affetto, tenerezza e comprensione;
  • rossa esprime amore passionale;
  • gialla, sinonimo di gelosia.

La margherita

La margherita simboleggia l’innocenza, l’amore fedele e la condivisione di sentimenti. Molto usata per i matrimoni countrychic!

Il girasole

Molto in uso per matrimoni in chiesette rustiche e di campagna, è ad oggi un bellissimo fiore di tendenza, nonostante il significato, sinonimo di falsità, perché volge sempre il capo per seguire il sole, quindi per stare sempre “dalla parte giusta”.

Il tulipano

Questo elegante e bellissimo fiore può essere trovato in molteplici varietà e colori e simboleggia l’amore e la passione!